Dal 1° dicembre sportello Corecom in Provincia per disservizi nelle telecomunicazioni

Per tentare la conciliazione prima della causa giudiziaria

Cuneo Per tutti i disservizi che possono intervenire in materia di telecomunicazioni (mancata sottoscrizione di contratto, attivazione di servizi non richiesti, addebiti non riconosciuti, traffico non riconosciuto verso numeri speciali e a sovrapprezzo, sospensione del servizio, guasti alle apparecchiature e alle linee, problemi contrattuali, rimborsi e altro ancora) dal 1° dicembre la Provincia (locali di via XX Settembre 48) mette a disposizione dei cittadini uno sportello Corecom che sarà aperto il lunedì e il venerdì dalle 9 alle 12 e che nelle altre giornate offrirà assistenza telefonica.

L’iniziativa parte dal fatto che chi subisce la violazione di un proprio diritto su questa materia, prima di avviare una causa in sede giudiziaria, deve promuovere il tentativo obbligatorio di conciliazione davanti al Comitato regionale per le comunicazioni (Corecom) competente per territorio oppure rivolgersi alla Camera di commercio o ad altri organismi paritetici di conciliazione, istituiti con accordi tra i gestori e le associazioni di consumatori rappresentative a livello nazionale. La procedura presso il Corecom è l’unica completamente gratuita.

“Il servizio va ad aggiungersi alle altre iniziative promosse dalla Provincia a tutela dei consumatori – spiega l’assessore competente Anna Mantini – e dà la possibilità all’utente di far cessare forme di abuso o di scorretto funzionamento nella materia, come a volte succede con la telefonica per cambi di contratto o di gestore”.

La domanda va presentata in carta semplice oppure utilizzando il formulario Ug, indicando i propri dati, i fatti oggetto della controversia e i tentativi di conciliazione già effettuati. Il Corecom entro 7 giorni comunica alle parti la data dell’udienza di conciliazione e la procedura si conclude entro 30 giorni. E’ prevista anche una procedura d’urgenza per garantire la continuità dell’erogazione del servizio che si conclude con un provvedimento temporaneo o di rigetto della richiesta da parte del Corecom.