Dal 1° giugno sono aperti i colli dell’Agnello e della Lombarda

Si sono conclusi i lavori di rimozione della neve. Le immagini  dell’intervento realizzate dal drone della Provincia.

L’intervento delle ruspe lungo la strada del Colle dell’Agnello (foto Provincia di Cuneo)

Cuneo Da giovedì 1° giugno sono tutti aperti al transito i valichi alpini della provincia di Cuneo, in particolare il colle dell’Agnello e quello della Lombarda. Per questi ultimi si sono conclusi soltanto in questi giorni i lavori di rimozione della neve che in alcuni tratti finali dei percorsi raggiungeva ancora l’altezza di quattro metri. Le immagini realizzate dal drone della Provincia documentano la complessità dell’intervento delle ruspe, insieme alla spettacolarità dei luoghi.

Il colle dell’Agnello, a quota 2.744 metri, è situato al confine tra la Valle Varaita e il Queyras francese. E’ il terzo valico  più alto d’Europa dopo il Colle dell’Iseran e il Passo dello Stelvio. Il Colle dell’Agnello ha visto il passaggio di diverse tappe del Giro d’Italia e del Tour de France ed è meta anche di campi estivi da parte di astrofili, offrendo uno dei cieli più bui e incontaminati accessibili con auto normali.

Il colle della Lombarda (strada provinciale 255 in valle Stura) è a quota 2.350 metri ed è il valico alpino che collega l’alta valle Stura al versante francese delle Alpi Marittime e in particolare alla stazione sciistica di Isola 2000. L’ascesa al colle costituisce una delle più suggestive salite delle Alpi, con tappa al santuario di Sant’Anna, il più elevato d’Europa. Per tutto il tratto stradale del colle della Lombarda resterà anche in vigore il limite di velocità di 30 km orari e il divieto di transito ai veicoli lunghi più di 10 metri.

Nel frattempo, due giorni fa, è stata riaperta ad auto e moto anche la strada da Crissolo a Pian del Re in valle Po con cui si raggiunge il pianoro a 2.020 metri  di  quota  alle  pendici del Monviso dove si trova la sorgente del Po. I tecnici della Provincia hanno dato il via libera dopo aver verificato lo stato della strada fra il pianoro e la sbarra a Pian della Regina a 1.800 metri. Da Pian del Re partono numerose escursioni verso il Monviso e i rifugi “Sella” e  “Giacoletti”.

Sul social media della Provincia, canale Youtube (https://www.youtube.com/user/provinciadicuneo/) al link  https://youtu.be/o5ENdtUMg7o, è possibile visualizzare le immagini dell’intervento al Colle dell’Agnello realizzate dal drone della Provincia.

 

Potrebbero interessarti anche...