I vincitori del Premio Eloquenza 2017

Alla premiazione era presente il consigliere provinciale Milva Rinaudo

I vincitori del premio Eloquenza 2017 con gli organizzatori

Cuneo –  Giorgia Fantino (Liceo “De Amicis” di Cuneo), Pietro Terzuolo e Marco Olivero (Liceo “Peano Pellico” di Cuneo): sono i tre ragazzi che si sono aggiudicati il Premio Eloquenza, promosso dal Lions Club Cuneo, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Cuneo.

La finale cittadina si è svolta sabato 1° aprile al Centro didattico territoriale (Cdt). Otto i candidati che si sono classificati nella fase selettiva di inizio marzo e che hanno esposto alla commissione giudicatrice, con la dovuta arte oratoria, le proprie riflessioni e argomentazioni sulla frase di Melvin Jones, fondatore del Lions Clubs International: “Non si può andare lontano finché non si fa qualcosa per qualcun altro”.

I lavori sono stati introdotti dal referente Lion dell’Eloquenza, Michele Girardo, che ha tratteggiato una sintetica cronistoria del concorso, giunto ormai alla sua 13° edizione, sottolineandone la valenza culturale, pedagogica e formativa, nonché la sua rilevanza all’interno dei service annualmente programmati dal Lions Club cittadino. Sono intervenuti il presidente del Consiglio Comunale di Cuneo Giovanni Cerutti, il presidente del Lions Club Cuneo Fabio Cigna, Ildebrando Gambarelli, 2° vice governatore del Distretto 108 Ia3, che ha delineato gli scopi e le attività del lionismo evidenziando, tra l’altro, l’apporto dei giovani Leo e l’alto profilo educativo delle varie iniziative promosse a favore degli studenti. Della Commissione giudicatrice faceva parte anche la consigliera provinciale Milva Rinaudo che ha partecipato anche all’evento finale.
Tutti i concorrenti si sono dimostrati capaci di esporre e di esporsi con disinvoltura, competenza ed efficacia oratoria, affrontando la materia con intelligenza e cognizione di causa. Le allocuzioni pronunciate sono state pertinenti e supportate da citazioni letterarie, da considerazioni personali, da esperienze di vita concretamente vissute e da esempi efficaci. Ai primi tre classificati sono stati corrisposti premi, consistenti in buoni libro o buoni per l’acquisto di materiale informatico, per un valore di 500 euro al primo, 300 euro al secondo e 200 euro al terzo.
Alcune immagini del premio