Messa in sicurezza delle scuole: approvati progetti definitivi-esecutivi per Grandis di Cuneo ed ex caserma Musso di Saluzzo

La Giunta provinciale ha varato i lavori per un importo complessivo pari a 470 mila euro

Cuneo Messa in sicurezza degli edifici scolastici all’ordine del giorno della Giunta provinciale, riunita martedì 30 luglio. L’esecutivo ha approvato due progetti definitivi-esecutivi per un importo complessivo di 470 mila euro.

Il primo intervento riguarda l’Istituto professionale “Grandis” di Cuneo e comprende un primo lotto di lavori di adeguamento per l’ottenimento del certificato prevenzione incendi (CPI) per 250.000 euro. Il progetto prevede: l’adeguamento edile (ristrutturazione di locali per ricavare una nuova sala insegnanti ed aule, oltre alla posa di controsoffitti, la compartimentazione al fuoco di alcuni locali, la ristrutturazione dell’ultima scala metallica esterna di sicurezza ). Inoltre saranno ristrutturati alcuni impianti elettrici, modificando l’illuminazione di emergenza in tutto l’istituto e realizzando anche un impianto di diffusione sonora per allarme incendio. Tra i lavori di impiantistica idraulica è contemplato l’ampliamento della rete di idranti, laddove necessario. Al finanziamento del progetto si procederà mediante proventi patrimoniali.

La Giunta provinciale ha, inoltre, varato un secondo progetto definitivo-esecutivo per interventi di adeguamento dell’edificio sede dell’ex Caserma Musso di Saluzzo (primo lotto) per una somma di 220.000 euro destinati alla realizzazione di una nuova scala metallica esterna di sicurezza a servizio della manica di via Monviso con relativa modifica dei serramenti esterni per la creazione dell’uscita di sicurezza a metà del corridoio loggiato del piano primo (Istituto Magistrale). Saranno effettuati anche adeguamenti agli impianti elettrici e di allarmi incendio nella stessa manica dell’Istituto Soleri-Bertoni. L’intervento è finanziato mediante contributo Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

“Si avvia così a conclusione – dichiarano il vice presidente ed assessore all’edilizia scolastica Giuseppe Rossetto e la presidente della Provincia, Gianna Gancia – la progettazione di due interventi di rilievo che consentono un ulteriore passo in avanti nel percorso di messa in sicurezza del patrimonio di edifici di competenza dell’Ente. Uno sforzo costante che vede impegnati da mesi gli uffici e che prosegue, nonostante la sopraggiunta riduzione di risorse”.